Cari amici ,
il vero inizio dell’anno di presidenza è stato ben prima delle attività di settembre. A metà luglio ho partecipato alla serata di un altro club a cui ero invitato in qualità di nuovo Presidente. Tutto è cominciato con una frase: “Sono entrato nel club aspettandomi certe cose e invece ne ho trovate altre, e molto più belle”. Questo è il vero inizio dell’anno di presidenza ed è il prezioso regalo di una prospettiva nuova e affascinante. Da quel momento vivere la tavola è diventata una curiosità continua: cosa avrebbero portato gli altri tabler? Ero curioso di ciò che non mi aspettavo.
Nell’ultimo anno e mezzo siete in tanti ad esservi avvicinati alla tavola e ci tengo oltremodo a far capire quanto divertente e formativa può essere la tavola, soprattutto perché viene vissuta in un momento particolarmente importante della vita.
Le cariche sono tante e le possibilità di partecipare alle attività delle atre tavole sono tantissime per cui il messaggio che voglio lanciare è di vivere sino in fondo la straordinaria possibilità che avete.
Le occasioni di tavola sono tante, dalle serate, alle giornate di service, ai relatori ed è stato un anno importante che è iniziato con i festeggiamenti del nostro 45° compleanno ed è proseguito con serate importanti come quella con Jan Slangen il capitano delle Frecce Tricolore o serate di divertimento come quella dei sigari  o del carnevale alle Grotte. Bologna la dotta non poteva mancare gli appuntamenti con la cultura, e abbiamo organizzato la serata Scrittura e Mont Blanc, la serata al Museo di Palazzo Pepoli per conoscere meglio la storia della nostra città, e infine un breve viaggio nell’Egitto di Ramesse II. Anche lo sport ha avuto il suo spazio con Erika Morri, capitano della nazionale femminile, e il torneo di tennis che si terrà a inizio giugno. Un altro tema, quello della scienza e dell’innovazione, verrà affrontato nel mese di maggio con due serate: Inventori e invenzioni bolognesi, e una visita al Museo del Patrimonio Industriale di Bologna e la relazione del dott. Daniele Vacchi.
La tavola è stata molto attiva nei service, che ha portato avanti sia direttamente, sia supportando quelli nazionali o di altre tavole. Nello specifico abbiamo supportato l’Ant durante la nostra serata di apertura, il telefono azzurro in due occasioni (con le candele a Natale e con i Fiori d’azzurro la settimana prossima). Altre attività di service ci hanno visto presenti alla serata sulla Ricerca contro la fibrosi cistica e la tradizionale pizzata con i bimbi della Casa Famiglia di Galeata. Un altro service che ci vede ogni anno numerosi è la giornata Bimbi in festa, organizzata dalla tavola di Ravenna a favore dell’Ageop di Bologna e alla quale partecipiamo prestando la nostra opera presso gli stand che vengono allestiti nei Giardini Pubblici di Ravenna. Infine il service che ogni anno viene scelto dal presidente e che quest’anno va a favore dell’Associazione Patrizio Paoletti attiva sia a formare gli educatori sia a creare nuovi percorsi didattici.
Ringrazio tutti voi, i membri del consiglio e Viero in particolare per lo straordinario anno vissuto e le cose fatte assieme.
Una parte del cerchio si chiude qui, con quello che mi aspettavo all’inizio dell’anno e con tutto ciò che di diverso e più bello ho trovato. L’altra parte del cerchio resterà aperta e continuerà nei prossimi anni di tavola e nelle amicizie.
Vostro in Tavola
Andrea Tavoni – Presidente Round Table 7 Bologna
Anno di Tavola 2012-2013