Giovedì 10 ottobre 2013 si è svolta la nostra III serata di tavola che cha visto affrontare importanti tematiche economiche insieme ad un ospite illustre, Stefano Cordero di Montezemolo, economista di fama internazionale.

L’evento si è svolto presso la suggestiva cornice del Circolo Bononia di Palazzo Bolognetti, di fronte al Palazzo della Mercanzia,  ed è stato impreziosito dall’omaggio di un dipinto, consegnato allo stesso Cordero di Montezemolo e creato appositamente da parte dalla nota pittrice bolognese Maria Antonietta Venturi Casadei: si tratta di una tecnica mista, pastello ad olio e sanguigna dal titolo “Giovinetta”.

La serata, magistralmente coordinata da Viero Negri, Presidente di Round Table 7 Bologna, ha avuto per  tema  “L’economia di oggi e di domani: quale futuro per i giovani?”. Lo stesso Stefano Cordero di Montezemolo è riuscito a mettere in connessione l’economia mondiale con quella italiana, con un particolare focus sull’Europa: dalla nascita dell’Euro ad una futura visione fra ripresa e indignazione dei giovani. Lo stesso Cordero di Montezemolo ha spronato in maniera molto determinata i giovani a reagire nei confronti di una situazione di stallo: è questo il momento migliore per far fiorire nuove idee ed agire concretamente per creare un futuro degno di essere chiamato tale. Molte sono state le domande di approfondimento e il dibattito scaturito in sala: dalla richiesta di un focus sulla condizione del cosiddetto ceto medio, alle tematiche legate ad immigrazione e lavoro giovanile. Interessante è stato il pensiero rivolto alla necessità di mantenere ancora esistenti gli ordini professionali e la riflessione sulla qualità di un’istruzione magistrale visti gli scarsi fondi destinati all’università. Il dibattito si è concluso analizzando le necessità di nuove fonti di finanziamento per giovani start up come il crowdfunding e i possibili rischi che si potranno correre con il termine degli ammortizzatori sociali a partire da gennaio 2014.
Viero Negri – Presidente RT7 Bologna 2013-2014

STEFANO CORDERO DI MONTEZEMOLO
Economista d’impresa con primari interessi nelle tematiche della finanza aziendale e mobiliare, della corporate governance e leadership, dell’analisi e della valutazione finanziaria, delle politiche di sviluppo imprenditoriale, della economia e gestione delle aziende familiari.
Laurea con lode in Economia Aziendale all’Università Bocconi e Master in Business Administration all’ INSEAD di Fontainebleau.
Direttore scientifico dell’European School of Economics dove è anche direttore accademico dei campus di Milano e Firenze e full professor per gli insegnamenti in management delle aziende familiari e valutazione aziendale.
Attualmente, è presidente di Projectland e consigliere della Fondazione DNART.
Part time professor all’Università di Firenze e visiting professor per l’Università di Palermo, il MIB di Trieste, l’ Edhec Business School.
Consulente di banche e imprese italiane per progetti di pianificazione e sviluppo aziendale, corporate governance e leadership, finanza strategica.
Esperienze come amministratore e come dirigente di aziende industriali e finanziarie.
Fondatore e presidente di AIMBA (Associazione Italiana degli MBAs), l’associazione professionale dei titolari dei diplomi di Master in Business Administration e Master in Management che opera nel rispetto delle normative sulle libere associazioni professionali e che ha elaborato il primo Codice Deontologico delle professionalità manageriali, di cui Stefano Cordero di Montezemolo è stato l’autore.
Membro del Comitato Scientifico del CoLAP, Coordinamento delle Libere Associazioni Professionali.
Relatore a numerosi convegni e seminari e autore di numerose pubblicazioni e ricerche sui temi della finanza strategica, del rapporto tra banche e imprese, delle logiche di sviluppo aziendale, del rapporto tra imprese e istituzioni pubbliche, dell’analisi e pianificazione finanziaria, della corporate governance, dei mercati valutari, del ruolo della finanza per la gestione e lo sviluppo delle imprese, della professionalità manageriale